Help Baggiani!


dimora.gif




Il calendario 2003








Elettrosmog
Cosa deve fare Baggiani?

Far crescere l'edera sul traliccio
Mettere una carica esplosiva
Assumere l'avv. Ghedini
Utilizzare il traliccio per il jumping
Vendere la casa a H3G


Current Results

Help Baggiani gadgets!
Quali di questi gadgets vorresti trovare a Natale?

Il calendario di Umberto e Alessandra
Il DVD con i video di Help Baggiani!
Il salvadanaio con la faccia di Umberto
Il plastico incendiabile
L'agenda 2003-2006
Il coltellino salta metal detector
La stress ball con la faccia di Umberto
Il poster di Umberto piccino


Current Results
Umberto Baggiani all'Elba
Ha fatto bene ad andarsene?

Si, se avessi la moto lo farei anch'io
Si, ma con veri motociclisti
No, non si lascia Antonella da sola
No, dovrebbe occuparsi della casa


Current Results

NoDialer.gif

Saturday, September 28, 2002


Gnomi

da Roland

Ho visto il vostro bosco, sembra bello.
Ho dei dubbi però sul vostro gusto...
Che non vi venga in mente di metterci i nanetti!

Nanetti.GIF

Sono pronto altrimenti a chiamare il Front des Nains de jardin liberee perchè intervenga.
Allez!
Roland

Friday, September 27, 2002


Report

Ci siamo fatti un paio d'ore di macchina per assistere al taglio del bosco e per cercare di evitare un possibile scempio.
Invece, all'ora che ci avevano indicato, non abbiamo trovato nessuno (a parte il rotwailer dei vicini che ci stava assalendo! No buono.).
Probabilmente l'operazione è stata bloccata.
Abbiamo allora approfittato per scattare un po' di foto del bosco, prima del taglio di qualche albero che sarà sicuramente inevitabile.
Potete trovare le foto qui.
Questa sotto è la vista della casa dal bosco. La riproporremo dopo il taglio di acacie e abeti.

bosco.JPG

Mentre ce ne stavamo lì a scattare, tra gli alberi, c'era qualcosa di strano che avvertivamo ma non riuscivamo bene a comprendere.
Dopo un po' abbiamo capito cosa non ci tornava: il rumore.
Rumore di auto, sia sulla strada davanti (una strada secondaria dove però sfrecciano a velocità da ritiro della patente), sia oltre il bosco (forse un'autostrada).
Ma dove bisogna andare per non sentire le automobili?
Ci spiace per i Baggiani, ma lo zona di giorno è acutisticamente contaminata.

Abbiamo allora lasciato Gorgo (antico borgo, troviamo scritto con buona rima su di un cartello) per Portogruaro, che i nostri amici vogliono farci fugacemente visitare.
Il poco tempo ci è però bastato per capire come si può rovinare una graziosa cittadina.
Discutibili interventi nel centro storico, lastricato di improbabili pietre adatte per un mausoleo ma non per passeggiarci, assurde meridiane e fontane montane ci hanno convinti che questo posto meriterebbe un apposito blog per documentare tanta sfacciataggine.
Siamo a disposizione.


Caminetti e stufe dim'ora

Ci permettiamo di segnalare ai signori Baggiani di prendere in considerazione - magari per la zona notte - i caminetti e le stufe a gas, di tradizione anglosassone.
Nel nostro spazio web potranno vedere i nostri prodotti e valutare i vantaggi dei caminetti e delle stufe a gas Dim'ora, frutto delle migliori tecniche costruttive inglesi.
Cordiali saluti e buoni lavori.
dim'ora

Thursday, September 26, 2002


Report

Giunge ora la notizia che domani i Baggiani procederanno con il taglio di alcuni alberi!
Sconsigliamo vivamente i Baggiani dal procedere a tale operazione.
Ci sono giunte voci che il FAI (Fondo per l'Ambiente Italiano) abbia già provveduto a segnare molte piante.
Ippocastani, acacie e abeti sono stati mappati.
E' un grosso errore mettersi contro i verdi, da queste parti.
Fermate i Baggiani!


Effetto Alcatraz

da Bruno Catarsi

Inferriate: ripensateci. La polizia ha senza dubbio maggiore esperienza su furti ed effrazioni, però tenete conto che in questo caso dovreste sbarrare anche le finestre del primo piano, altrimenti basterebbe una piccola scala per vanificare tutto il lavoro.
Pensate al risveglio dopo una notte agitata, piena di incubi da lasagne al forno. Quale effetto devastante sulla vostra psiche potrebbero avere le sbarre mattutine?
Nel caso la decisione sia irrevocabile, evitate di collocare prese elettriche esterne: attaccarci una mola e affettare le inferriate in un batter d'occhio sarebbe un gioco da ragazzi.
Entusiastica approvazione per pavimento in legno (il larice tende a muoversi e a fessurare: esigere stagionatura perfetta) e riscaldamento a battiscopa.
Stufa o caminetto... perché non entrambi? Il posto c'e'!
Ciao
Bruno Catarsi


Fiscalità

da dott. Giorgio Meneghetti - Milano

Circa il primo quesito, il sig. Baggiani può stare tranquillo: la C.M. 24.2.1998 ha chiarito che la detrazione è commisurata ad un importo annuo massimo di € 77.468,53 per unità abitativa e per persona fisica.
Ad esempio, se l'unità immobiliare è intestata a entrambi i coniugi, ciascuno di essi può detrarre dall'imposta lorda - in relazione alle spese sostenute - un importo massimo di € 27.888,67 (36% di € 77.468,53)
In merito alla seconda questione, non si sa ancora nulla di certo. Indiscrezioni attendibili fanno però ritenere che la cosidetta "detrazione 36%" verrà prorogata anche dalla prossima finanziaria anche se un segnale contrario (in una casistica però diversa dalla Sua) viene dato dalla mancata proroga dell'assegnazione dei beni immobili ai soci.
Le segnalo infine che la detrazione Irpef 36% è estesa anche alle spese sostenute per la manutenzione e salvaguardia dei boschi.
Auguro ai signori Baggiani una serena pianificazione fiscale.

Wednesday, September 25, 2002


T-shirt

Nonostante il nostro macroscopico errore nel precedente post in cui abbiamo abbondato con gli zeri (prontamente segnalatoci dal Tesoriere e poi corretto), abbiamo già quasi esaurito in sole 24 ore (nessuna allusione!) il nostro primo stock di magliette Help Baggiani!.
Chi ne volesse è pertanto pregato di prenotarle.
Precisiamo che il costo, spese di spedizione comprese, è di € 20,00.

Monday, September 23, 2002


ED ORA I FATTI!

Come anticipato qualche giorno orsono, HELP BAGGIANI! per agevolare le centinaia di offerte di aiuto ricevute, ha aperto un conto dove concretizzare questi commoventi slanci di generosità.
Il dott. Marcello Cosentino dell'Ordine dei dottori commercialisti di Venezia sarà il tesoriere.
Scopo di questa iniziativa è quello di costituire un apposito fondo, un salvagente finanziario nel caso - dio non voglia - dovesse manifestarsene la necessità (la strada è irta di imprevisti).
Se invece tutto finirà come dio vuole, i fondi raccolti serviranno per finanziare la grande festa che i Baggiani saranno costretti a fare quando i lavori saranno finiti e la casa agibile. Tutti coloro che avranno mandato almeno un euro saranno invitati di diritto.

Inviate la vostra donazione, specificando nome e indirizzo, a mezzo bonifico bancario a:

UMBERTO BAGGIANI
HELP BAGGIANI!
Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone
ABI 06340
CAB 36240
C/C 600/6000031H


Potete inviare quello che volete, ma tenete presente che con:
20,00 riceverete (spese postali comprese) la maglietta di Help Baggiani! (tutte le taglie)
50,00 verrà posato un mattone sulla Strada di Baggiani, con impresso il nome del benefattore
500,00 avrete diritto vitanaturaldurante ad un weekend una volta l'anno, ospiti dei Baggiani (una specie di vitalizio-multiproprietà).

Umberto Baggiani non sa ancora nulla di questa iniziativa, ma siamo sicuri si commuoverà come un bambino!


tshirt1.JPG


T-Shirt Help Baggiani (davanti)

tshirt2.JPG


T-Shirt Help Baggiani (dietro)


Fiscalità

Umberto comincia a sentire (nel suo immaginario) i rumori delle scavatrici e deve anche trovare il tempo per un corretto approccio fiscale del proprio investimento.
Due sono i dubbi che lo rodono:
a) il limite massimo di spesa per la detrazione IRPEF 36% per le spese di ristrutturazione edilizia (€ 77.468,53) deve essere conteggiato insieme alla moglie Alessandra o vale per ciascun comproprietario?
b) la prossima finanziaria prorogherà i benefici dell'agevolazione anche per il 2003?
Le conseguenze della risposta a questi due quesiti non sono di poco conto e purtroppo per entrambe le questioni ha quasi sempre avuto risposte negative.
Avanti, risolviamo in modo definitivo questa faccenda.

Sunday, September 22, 2002


Report

Siamo entrati nella fase operativa: i lavori inizieranno tra un paio di settimane e i Baggiani hanno già dei punti fermi!
Innanzitutto i pavimenti: al piano terra alla veneziana, sopra in legno (tavoloni da 3 metri di larice).
Altra certezza: si opta per l'effetto Alcatraz. Quindi inferriate. Baggiani ha parlato con la polizia che gli ha assicurato che con le inferriate possono stare tranquilli.
Quali le incertezze del momento?
Il riscaldamento: termosifoni, a pavimento o sul battiscopa? L'orientamento è su quest'ultima ipotesi (innovativa).
Infine, stufa o caminetto?
Qualche scelta è forse discutibile, per cui aspettiamo i vostri suggerimenti.
Prima che sia troppo tardi...

Friday, September 20, 2002


Lego!

Ecco cosa è stato trovato stamattina sul tavolo dell'ufficio di Umberto Baggiani!

Lego.JPG

In primo piano Umberto con la moto, Alessandra che si allena con il tagliaerba e il gatto Diesel.
E la casa, come la vede realmente Umberto, aperta agli amici ma con la ricevuta fiscale pronta.


Dove costruire il garage?
Ma la coda no...
da Elisabetta

Delle 4 soluzioni proposte, quella che più mi affascina e la TALIBAN: sarà che adoro l'esplosivo per i miei trascorsi giovanili, ma cosa c'è di meglio al mattino di annusare nell'aria la polvere da sparo?
C'è anche un'altra questione di cui nessuno parla, forse perchè non c'entra nulla con la casa: ma Baggiani non starebbe meglio senza i capelli raccolti a coda di cavallo? Cosa ne pensa la sua compagna?
Possibile che nessuno di voi gli spieghi che è del tutto demodè? Che solo i pappa o i bancari oggi girano così?
Piuttosto i capelli sciolti ma meglio, molto meglio un taglio deciso.
Inserite altre foto per capire meglio ma, da quello che vedo, io resto della mia opinione.
Ciao.

Thursday, September 19, 2002


Wall Street in caduta

Giornata in negativo per Wall Street, a seguito del contraccolpo causato dal forte rialzo delle borse asiatiche. L'euro chiude a 0,98 sul dollaro.
Il presidente della Fed, Alan Greenspan, intervistato dal Wall Street Journal, ha lanciato un messaggio preoccupante.
"Non mi spiego quanto è successo oggi - ha dichiarato - specialmente la forte flessione del dollaro. I tassi di interesse sono ai minimi degli ultimi 40 anni e i tagli di spesa sono già stati approvati dal Congresso."
"Tuttavia - ha proseguito il capo della Fed - non capiamo esattamente cosa sia successo in Asia da creare un tale contraccolpo in USA".
"Le nostre informazioni si limitano a farci constatare che una grossa operazione proveniente dall'Italia ha infiammato i mercati asiatici."
"Stiamo provvedendo - ha concluso - ad inviare in Europa funzionari della Fed per capire chi sia questo Umberto Baggiani".


After Hours

Grande rilassatezza oggi in Ziel Italia, dopo tanti giorni di tensione.
La notizia della conclusione dell'operazione immobiliare del presidente di Ziel Italia ha generato un clima di serenità e fiducia tra i dipendenti e lo stesso management, che da giorni subivano indirettamente la tensione che Umberto Baggiani non riusciva a nascondere.
Al suo arrivo in ufficio, Umberto è stato accolto dal fragore degli applausi delle impiegate, mentre nel piazzale gli operai hanno innalzato con gli imballaggi un totem propiziatorio di 12 metri.
Il CdA ha approvato nel giro di qualche ora il budget 2003, che dalle prime indiscrezioni sembra preveda forti benefit un po' a tutti.
Umberto è uscito prima del solito, stringendo sotto il braccio una scatola di Lego.


Morning note: chiusura borsa Hong Kong in rialzo

L'indice Hang Seng ha beneficiato dell'euforia alimentata dalla notizia diffusa da Help Baggiani! dell'attesa positiva conclusione dell'operazione immobiliare e ha chiuso in rialzo del 3,78%.
Gli acquisti hanno interessato il campo tecnologico, in particolare trainati dal + 5,48% di ZIEL OF CHINA, dopo che nella notte il management di JP Morgan ha lanciato un profit warning sul concorrente Oregon Scientific.
Si attendono ora gli effetti in Europa all'apertura dei mercati.

Wednesday, September 18, 2002


Report

E' ufficiale!
Baggiani (e Alessandra aka Antonella) alle ore 11,37 davanti al notaio Roberto Cortelazzo hanno acquistato il terreno con annesso fabbricato colonico.

Senza il mappale 46.
Fonti molto attendibili indicano, proprio con riferimento alla rogna del mappale fantasma, che Baggiani si è comportato da gran signore (qual'è) nei confronti della parte venditrice, assumendosi rischi e oneri.
Amen.
Ora ha inizio la fase operativa.


Report

Fonti dirette ci informano che oggi Baggiani va dal notaio per il rogito.
Il gran giorno è arrivato dunque, Baggiani rompe gli indugi e compra senza il famigerato mappale 46.
Da oggi HELP BAGGIANI! ha ancora più senso di esistere e comincia in pieno la sua attività istituzionale.

Tuesday, September 17, 2002


Errata corrige
da Roberto Cosentino

nella sezione la casa le didascalie "frontale" e "posteriore" sono
invertite.
r.

Provvederemo subito a correggere. In effetti anche noi cominciamo ad avere dei dubbi su come questa casa debba posizionarsi.
Abbiamo visto Baggiani mettere il plastico anche in verticale e una volta addirittura capovolto (era tardi, stava albeggiando e lui ha dato la colpa al gatto).
Riteniamo pertanto veniale il nostro errore.


Affitto
da Alberto Passoni

Ma perchè non va in affitto?

dr. Alberto Passoni
Portogruaro - VE
Italy

Saturday, September 14, 2002


Report
Ecco in esclusiva le prime foto del plastico!
Nella sezione La casa sono state inserite ulteriori e più eloquenti immagini.


plastic2.JPG
Vista frontale



plastic1.JPG
Vista posteriore


Ed ora, ingegneri, architetti e geometri, fatevi sotto con i vostri suggerimenti, impressioni e pareri.


Friday, September 13, 2002


Dove costruire il garage
da Architetto Zanette

Gent.mi Signori,
sono un architetto specializzato in case di campagna e noto con piacere i
Vostri progressi.
Mi rendo pero' conto, venendo da una citta' come Milano, che avete
trascurato un fondamentale elemento: IL GARAGE!
Quindi il tema del giorno non e' piu' "il portico si o il portico no" ma
"dove costruire il garage".

Soluzioni per Baggiani, chiedo a voi tutti di votare numerosi e alla
redazione di pubblicare i risultati (e ulteriori suggerimenti). Ecco le
prime 4 soluzioni proposte:

SOLUZIONE DEMOCRATICA: il marciapiede potrebbe non servire, consiglio di
costruire una bella stradina con cancello che porta direttamente dentro
casa. Peraltro il pian terreno e' basso quindi poco sfruttabile: potrebbe
essere totalmente adibito a garare per ospitare le altre 4 moto che Umberto
ha sognato ieri notte e che adesso vorrebbe comprare.

SOLUZIONE HIPPY: come la precedente ma senza cancello, con le pareti della
casa tutte colorate ... e comunque mattete erba e non fiori nei vostri
cannoni. Nel sogno di Umberto le moto erano nude.

SOLUZIONE NEO NAZISTA: eliminare zona verde retrostante abitazione con
diserbanti perenni (suggerito napalm o similari). Eseguire colata di
cemento
ricoperta di mattoni atta ad ospitare parcheggio per 50 motoveicoli e 100
autovetture. Erigere statua di Baggiani in centro alla spiazzo a imperitura
memoria della vittoria dell'uomo sulla natura. E' vietato sognare.

SOLUZIONE TALIBAN: minare con esplosivo C4 la casa del comune (magari salta
fuori 'sto cazzo di mappale 46) e la zona adibita a culto sacrilego al
limitare del confine del giardino. Dopo l'esplosione cospargere la zona con
nervino per eliminare le impurita' residue del credo anti islam. Non serve
il garage perche' la macchina e' stata usata per l'attentato. Nel sogno di
Baggiani Alessandra indossa il burqa.

Cordialmente
Architetto Zanette


Report

Apparentemente nessuna novità di rilievo.
Lunghe riunioni con notaio e architetto perchè resta irrisolto il problema del mapp. 46.
A questo punto o Baggiani si assume il rischio di avere solo il possesso (e non la proprietà) di una fetta di terreno di circa 300 mq., o lascia perdere tutto (e stavolta spacca lui il plastico in testa all'individuo che gli ha proposto l'acquisto).
Quest'ultima possibilità non è comunque proprio da escludere, la diamo al 10%.
A parte questo la macchina organizzativa va avanti.
Questo pomeriggio Umberto e Alessandra (aka Antonella) saranno in giro con l'architetto per visionare materiali (legno).
Auguri architetto!
La sera dell'11 settembre (invece di commemorare come tutti i bravi cristiani davanti a Sua Eminenza Vespa), sono stati segnalati alla fiera campionaria di Pordenone.
Pare che Baggiani sia rimasto fermo immobile davanti ad un caminetto, quasi ipnotizzato, fino a che commossi gli hanno chiesto se per caso aspettasse che lo accendessero...
Cumunque abbiamo le foto del famoso plastico che saranno online quanto prima. E il disegno del progetto è in arrivo...


Suggerimenti (2)
da Debora Tresoldi

allora
1. anch'io opto per gli scuri;
2. i travoni (non inteso nei travesta.... ben inteso) direi che colore naturale sono molto più belli, fanno casa di campagna, quelli bianca fanno "casa finta di campagna perchè quella vera non posso permettermela".... e infatti sotto il bianco intonaco in realtà c'è la plastica.........
3. assolutamente contro ad ogni abbattimento d'albero, anzi farei crescere l'edera su tutta la casa;
4. il portone dire anch'io in stile locale, uno moderno picchierebbe in faccia;
5. auguri Umba.................



PULSAR GLOBAL
D.ssa Debora Tresoldi


Chi ha ucciso Baggiani?
da Ten. Sheridan

Senza dubbio Dugo è innocente.
Alfred ed Agatha mi hanno insegnato a dubitare del maggior indiziato.
E' infatti pensabile che Ermete Dugo, per quante buone ragioni possa aver
avuto e sia pure in preda ad un violento raptus, spacchi in testa a
chicchessia il frutto di tanta fatica?
Ora, premesso che su quel maledetto plastico ci sono le impronte di molti,
comprese le mie (l'altra sera a cena a casa Baggiani ho avuto il piacere di
rimontare il solaio), vorrei farvi riflettere su di un elemento chiave: a
parte Dugo, da ciò che ho saputo in via molto confidenziale, almeno altre 7
persone hanno un alibi vacillante, precisamente:

La moglie;
Il fratello;
Il notaio;
Il mediatore;
Un rappresentante della Ziel Italia;
La sua segretaria;
Un passante.

E tutte, per quanto subdolo, hanno un movente .....

Ten. Sheridan

Wednesday, September 11, 2002


Chi ha ucciso Umberto Baggiani? E perché?

Il vero assassino di Umberto Baggiani non è l’architetto Ermete Dugo, come sostiene la polizia.
La verità è ormai affidata all’associazione Help Baggiani.

Era l’11 settembre 2002. Umberto Baggiani, presidente di Ziel Italia, era appena sceso dalla sua automobile per partecipare all’ennesimo incontro con l’assessore all’urbanistica ed edilizia, quando viene raggiunto da due colpi di plastico.
Il primo lo colpisce a una spalla, il secondo, mortale, alla testa.
Il plastico vola via, spezzandosi: il garage da una parte e il rustico dall’altra, restando sull’asfalto. Sarà il simbolo della ricerca della verità, di una verità che la polizia continua a negare.
Quello che in molti continuano a chiedersi è: “Chi ha assassinato Umberto Baggiani? E perché?” L’uomo fermato dalla polizia, Ermete Dugo, secondo i militanti dell’associazione Help Baggiani! non è il vero colpevole.
Secondo la polizia questo architetto, che nella sua agenda aveva segnato numerosissimi incontri con il presidente di Ziel Italia, è senza dubbio la persona che ha rotto il plastico in testa a Umberto Baggiani, uccidendolo.
Ma per i membri dell'associazione, i punti d'ombra dell'inchiesta sono molti: troppe incoerenze, troppe pressioni esercitate sui testimoni per arrivare a una rapida quanto frettolosa conclusione dell'inchiesta.
Il lavoro di questi membri, che hanno scelto come simbolo il plastico rotto in testa all’ex presidente di Ziel Italia, è incessante.
Il loro obiettivo è uno solo: ristabilire la verità.

In realtà Umberto Baggiani è vivo e vegeto e al momento la sua vita non è stata turbata da attentati o tentativi di omicidio. Questo è il canovaccio di “Niente di così strano”, il libro che Bruno Kostler intende scrivere per finanziare Help Baggiani! dopo che è stata lanciata la raccolta di fondi per sostenere Umberto Baggiani.
E già si parla di un film.

Tuesday, September 10, 2002


Help Baggiani! ringrazia Bruno Catarsi per il suo illuminante contributo, e segnala il suo interessante blog Giornale di cantiere, un blog costruttivo.


Suggerimenti
da Bruno Catarsi

Ciao.

A giudicare dalla foto, la ristrutturazione della casa impegnera' i nostri entusiasti Baggiani per un anno o due, a meno che non dispongano di capitali colossali e/o di un culo pazzesco.

I miei modesti suggerimenti...

a) Una casa isolata è indifendibile. I malintenzionati ignorererebbero le inferriate e si concentrerebbero su altri punti d'ingresso. Eviterei quindi le inferriate, che oltretutto producono sugli occupanti uno spiacevole "effetto Alcatraz", e sceglierei gli scuroni che isolano dal freddo d'inverno e dalla calura d'estate.

b) Le travi bianche danno luce all'ambiente (il pianterreno sembra piuttosto basso), ma richiedono manutenzione frequente: il legno "si muove" in continuazione, il camino fa fumo, le ragnatele si vedono meglio, ecc.

La scelta puo' dipendere anche dal materiale dei solai (mattoni, listoni di legno, tavelle) e dal colore dei pavimenti da abbinare.

c) Il marciapiede e' proprio indispensabile?

d) Il portone sara' nello stile locale.

c) Abbattere gli alberi che fanno ombra alla casa d'inverno

Ci risentiamo

Bruno

http://cantiere_news.blogspot.com


Sunday, September 08, 2002


Report
Apparentemente non ci sono grosse novità, ma alcuni temi stanno diventando particolarmente caldi:
alle finestre meglio gli scuri o le inferriate?
i travi all'interno siamo sicuri che vadano bene dipinti di bianco?
e il portone esterno, come farlo?
il marciapiede attorno alla casa in ciotoli?
alberi, ce ne sono troppi attorno alla casa, quali abbattere?
Forza, cerchiamo di essere produttivi e proponiamo idee che tolgano d'impaccio Umberto e Alessandra.

In verità una novità ci sarebbe: Baggiani ha il preventivo (quasi) definitivo!
E' stato visto con gli occhi umidi, ma apparentemente tranquillo.
Ecco che Help Baggiani Org. sta decidendo di promuovere una pubblica sottoscrizione.
Non stiamo parlando di un'OPA ostile ma gentile (nessuno vuole mettersi al suo posto, ci pare chiaro).
Stiamo parlando di Euroni da far confluire in un apposito conto corrente.
Appena tutto sarà pronto faremo sapere ABI, CAB e c/c.
Preparatevi, non ci sono scuse quando si tratta di aiutare Baggiani!

Saturday, September 07, 2002


Troviamo il mappale 46
da Anonimo/a, studio notaio R.C.

Tiriamo fuori questo benedetto mapp. 46, senza il quale Baggiani non fa il rogito.
Non ne posso più!
Chi sa qualcosa di questo mappale (sopratutto di chi è) dia una mano senza tante storie.
L'appuntamento è stato rinviato sine die e la cosa mi sta stressando come non mai.
Vi prego, chi ha qualche informazione parli.
Vi prego... non sappiamo più a quale conservatoria rivolgerci, sembra un mappale extra-terrestre!


Sabba propiziatorio
da Cris

Amici, siccome le cose vanno per le lunghe, propongo sabato prossimo di trovarci tutti all'imbrunire alla vecchia casa di Baggiani ("l'atticooo"), quella venduta, per propiziare l'acquisto della nuova in tempi brevi.
Portiamo lattine di birra da 6 e tante candele.
Balleremo lì in strada, fumeremo scaglie di pantografo, e immoleremo una bestiola (direi una pantegana) così potremmo propiziare meglio questa storia.
Chi l'avvisa il Baggiani?


Alessandra aka Antonella
Vorremmo tranquillizzare quanti immaginano improvvisi mutamenti di rotta di Umberto, sia chiarire che non si tratta di errore.
In effetti, conoscendo il delicato momento che Baggiani sta attraversando (d'altra parte HELP BAGGIANI nasce per questo, non dimentichiamolo), qualcuno avrebbe motivo di credere che - dopo una discussione più accesa del solito - Umberto abbia preferito Antonella ad Alessandra.
In realtà, pare che da qualche tempo Alessandra venga chiamata anche Antonella o Antonia.
Trattasi di semplice alias.
Tuttavia, non escludiamo che ciò stia generando comprensibili momenti di spaesamento per Umberto.
Ma non scomoderemo per questo la psicanalisi.


Errore da segnalare
da Marco Lavezzi

Buongiorno e complimenti vivissimi per il magnifico sito.

Vorrei segnalare alla redazione un errore di battitura: a pagina
http://www.sukune.com/Casa.htm
Alla penultima riga recitate: " Vedere fumare il camino della nuova casa di
Umberto e Antonella " ... ma non si chiamava Alessandra?!?!?!
Oppure Umberto compra la casa, sfancula moglie e amici (si fa il rogito da
solo) e cambia vita?!?!?

A presto
Un fan accanito!


Grande sito (2)!
da Debora Tresoldi

no ma hai visto............... sono dei piccoli Bill Gates questi
gruaresi!!!!!!!!


Grande sito!
da Marco Lavezzi

Chi ha inventato quel sito e' un GENIO !!!!!

http://helpbaggiani.blogspot.com/

Merita di vincere il premio per il migliore sito dell'anno.
Credo che lo segnalero' per il premio w.w.w. del sole 24 ore !!!!

E' stupendo, complimenti!

Ciao
Marco


Chi è Antonella?
da Debora Tresoldi

Ragazzi ma chi è Antonella che spunta nell'ultima storia della casa di Umberto e Alessandra?!?! Hanno già deciso per la filippina??
Forza ragazzi tenete duro che la prossima riunione subacquea la si fa da voi!!!!!!!!!!!!!
baci
Pallina