Help Baggiani!


dimora.gif




Il calendario 2003








Elettrosmog
Cosa deve fare Baggiani?

Far crescere l'edera sul traliccio
Mettere una carica esplosiva
Assumere l'avv. Ghedini
Utilizzare il traliccio per il jumping
Vendere la casa a H3G


Current Results

Help Baggiani gadgets!
Quali di questi gadgets vorresti trovare a Natale?

Il calendario di Umberto e Alessandra
Il DVD con i video di Help Baggiani!
Il salvadanaio con la faccia di Umberto
Il plastico incendiabile
L'agenda 2003-2006
Il coltellino salta metal detector
La stress ball con la faccia di Umberto
Il poster di Umberto piccino


Current Results
Umberto Baggiani all'Elba
Ha fatto bene ad andarsene?

Si, se avessi la moto lo farei anch'io
Si, ma con veri motociclisti
No, non si lascia Antonella da sola
No, dovrebbe occuparsi della casa


Current Results

NoDialer.gif

Saturday, November 30, 2002


WWF & Help Baggiani! insieme per proteggere le oasi.

Il panda è a rischio d'estinzione, ma anche Baggiani, se continua così...


wwf_baggia.gif


Folgorati dal report annuale di WWF Italia, abbiamo deciso di proporre a Umberto Baggiani di evitare di costruire la casa e di destinare l'area appena acquistata, ed in particolare il bosco, ad oasi del WWF.
Ci sarebbero innegabili vantaggi per tutti:
Per Baggiani, che non spenderebbe più un centesimo e ne guadagnerebbe in salute;
per il WWF, che avrebbe un'oasi in più;
per Help Baggiani!, che finirebbe di perdere tempo.
Proveremo a proporglielo...

Friday, November 29, 2002


Meteo report


Ha ripreso a piovere.
Baggiani è rimasto impressionato dalle alluvioni dei giorni scorsi ed ha preteso un'ennesima revisione del progetto.
Non aveva previsto gli effetti dell'acqua, sulla nuova casa.
Così si è ripresentato dall'architetto con questa fotografia.
Vorrebbe che la casa assomigliasse un po' a questa e ne ha discusso a lungo con l'architetto.
Pare anche che un geometra amico di Alessandra abbia invece proposto di sopraelevare la casa con una collinetta, tanto in voga in pianura negli anni settanta.
Il pericolo sembra comunque scongiurato, non si arriverà a tale nefandezza stilistica.

Rimane il fatto che con tutte queste modifiche ormai nessuno (progettista, committenti, comune, noi stessi) ricorda com'era il progetto originario.
La casa di Baggiani è ormai come Luna Rossa: rifatta la poppa, rifatta la prua, modificato l'albero.
A questo punto, sarà già un bel risultato che questa casa stia in piedi.

E continua a piovere...
Sarà il caso di mandare qualcuno in cantiere (cantiere?) per controllare il livello dell'acqua.

Tuesday, November 26, 2002


Suggerimento

da Pino Lavenis

Se hai in mente una casa tecnologica, o semplicemente vuoi prevedere una perfetta collocazione del tuo impianto HiFi e TV o Home Theater, visita subito il sito di DomoSound.
Non fare l'errore di pensare dopo a dove mettere le apparecchiature, tirare i cavi, posizionare le casse.
Parlane con il tuo architetto, sicuramente conosce Domosound.
Immagina già la tua casa senza cavi.
Ciao
Pino

Monday, November 25, 2002


Rapito?


No, Umberto Baggiani non è stato rapito. Sembrerebbe così, vedendolo scuro in volto.
Ma cosa stringe in mano? Stringe l'atto con il quale finalmente è entrato nel possesso del terribile mappale 46, oggetto di tante discussioni passate.
E allora? Bè, Baggiani è semplicemente depresso.
Perchè piove ormai da settimane e quindi i lavori non possono avere inizio.
Perchè comunque il comune non gli ha ancora rilasciato l'autorizzazione ad iniziare questi benedetti lavori (il motivo è banale: è assente per malattia l'impiegata comunale che deve predisporre l'atto e nessun altro è in grado di farlo!).
Umberto ci sembra ormai rassegnato. Ha finalmente capito che la buona volontà e l'entusiasmo oggi non bastano per costruirsi una casa.
Il tempo in senso metereologico e come divenire, la pubblica amministrazione, le imprese, i professionisti, sono tutti elementi capaci di smontare chiunque (eccetto Berlusconi, si intende).

A riprova di questo particolare stato d'animo di Baggiani ci è giunta voce che da qui a fine anno è impegnato settimanalmente in concerti con i suoi due gruppi musicali ("The Big B" e "The Professionals".
E' evidente che vuole distrarsi un pochino dallo stess della casa.

Stiamogli vicino.


Wednesday, November 20, 2002


Christmas gadgets

Molti affezionati soostenitori ci hanno chiesto se avessimo in programma di lanciare alcuni gadgets natalizi.
Naturalmente il nostro ufficio marketing è al lavoro da tempo e ha già studiato una serie di ipotesi che ora vi sottoponiamo:

Il calendario di Umberto e Alessandra, un gadget nudo che svergognerà le varie Corna, Forriero, Chiappini, Lessa, ecc.;
Il DVD con il video dello spot di Help Baggiani! e il backstage del filmato, very very cool!;
Il salvadanaio in terracotta con la faccia di Umberto che ride (side a) o piange (side b);
Il plastico incendiabile della futura casa di U. e A. con allegata tanichetta di benzina; potrete divertirvi a simulare una delle peggiori sventure che Baggiani tema;
Il poster di Umberto piccino, ovvero l'interpretazione baggianesca della via Gluck;
L'agenda 2003-2006, l'unica agenda che copre il periodo dell'intera durata dei lavori di casa Baggiani;
Il coltellino salta metal-detector, indispensabile per i viaggiatori distratti: esce silenziosamente di tasca e te lo trovi dall'altra parte del metal-detector;
La stress ball con la faccia di Umberto, quando sei depresso la manipoli un po' e magicamente starai da dio (pensando a chi sta peggio).

Quali preferite tra questi gadgets?
Rispondete al web-poll qui a sinistra e aiuterete i nostri maghi del marketing a decidersi.

Monday, November 18, 2002


Proposta

da Enea Buttafava

Ho sentito il vostro grido d'aiuto, visto il vosto progetto e le foto del luogo.
Voglio darvi una mano, cari coniugi Baggiani, intervenendo proprio a livello concettuale-progettuale.
Bene. Io rivedrei completamente tutto. E' un vero peccato restare vincolati dal vecchio casale, come mi pare di capire avvenga.
Scusate, ma dovete fottervi dei vincoli imposti nel recupero, sono tutte stronzate. Cosa volete ne capisca un impiegato comunale di un radicale intervento con le palle, trasformando una catapecchia senza alcun pregio in una vera casa. Sembra che certa gente non faccia altro che farsi le seghe per spostare di un palmo una finestra, ma per cortesia... cosa ne capiscono di Architettura, di Arte, di Psicologia applicata all'architettura!
Eccovi un nuovo progetto che cerca di valorizzare lo spazio antistante e la vivibilità della casa secondo le vostre esigenze.

giardino.gif

Innanzitutto, ho previsto ampi parcheggi (6) per i vostri ospiti. Ho capito che volete una casa aperta agli amici e quindi servono tanti parcheggi, diciamo per almeno 20 auto e un paio di pullman.
Sul retro della casa, attraversando un'ampia terrazza (5) si accede alla limonaia (7) dove potrete trascorrere piacevolmente le giornate invernali. Lì potrete coltivare, oltre ai limoni, le piante che più vi aggradano. Ne avrete, no?
Ho anche previsto una cappella (8) per i vostri momenti di spiritualità, ad esempio dopo una giornata particolarmente impegnativa trascorsa con gli amici.
Ma anche per organizzare i matrimoni. Non sottovalutate questo aspetto: immagino farete un mutuo che vi toglierà l'appetito, quindi perché non guadagnare qualche euro con i matrimoni? Lo fanno tutti, ormai!
Dalla terrazza si accede al giardino all'italiana (10) alla cui sommità vi è l'osservatorio (9) per dedicarvi al bird watching e a qualunque altra attività trendy che oggi fa chi abita in campagna dopo aver vissuto in città.
Vediamo ora la villa.

villa.gif

E' tipicamente pensata agli ospiti, accogliente e piena di spazi giusti per ogni momento della giornata.
All'ingresso troviamo la reception, poi la sala degli ottagoni, così chiamata per i decori la cui intensità grafica e la limitata policromia conferiscono a questa sala una particolare impronta minimalista, rendendola estremamente adatta per ricevere gli amici più culturalmente preparati.
La sala bianca è invece destinata alle cene a base di pesce. Qui riceverete, se ne avete, gli amici appartenenti al clero.
La sala del balcone, attigua alla terrazza che dà sul parco, andrà benissimo per le feste di primavera, quando ancora il tempo è incerto.
La sala del camino, va da sè, è invece adatta per le serate invernali. Castagne e vin brulè.
Infine, la sala Buttafava (modestamente ma provvisoriamente a me intitolata) che si chiamerà poi sala Baggiani se recepirete il mio progetto, è invece la sala più importante.
Da qui si accede alle cantine e alle cucine. E' la sala meno informale ma fornita di tavoli per far sedere almeno 40 persone.
Questo è quanto. Se volete altri ragguagli, la mia e-mail ce l'avete.
Riflettete.
Enea Buttafava

Cominciamo bene...

Wednesday, November 13, 2002


Report

Il tesoriere ci informa che ad oggi sono pervenuti € 7.450,00, sia per vendita di magliette e gadgets ma anche per libere sottoscrizioni.
E' semplicemente commovente!
Ricordiamo che tutti coloro che parteciperanno a questa gara di solidarietà saranno invitati di diritto alla grande festa di inaugurazione di casa Baggiani.

Ricordiamo dove inviare i bonifici:

UMBERTO BAGGIANI
HELP BAGGIANI!
Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone
ABI 06340
CAB 36240
C/C 600/6000031H

Ricordate, è deducibile dalle tasse!
Help Baggiani!, l'unica Onlus che ti fa la festa!

Monday, November 11, 2002


Io sono ... nascosto tra le fronde ...unico da sempre .....abitante dei luoghi e della casa .... forse il solo che non ha abbandonato il sito.
Ho atteso disturbato in tutti i modi ....per rilievi e abbattimenti....con pazienza che l'idea emerga dalla melma primordiale ... dal frullato di cervelli .... dai sogni nel tesoretto .... dalle immagini oniriche forse ispirate dalle riviste che invadono le case ..... dei futuri costruttori di case.
Ho visto.....e ora medito ....voglio percorrere le nuove stanze...capire il perchè...che cosa spinga l'uomo a trasformare una casa e un luogo tranquillo in un concentrato di idee....
Sopportatemi...anche se di quando in quando mi scapperà di "farla" sui vostri cappelli!!
Il Corvo

corvo.jpg

Sunday, November 10, 2002


Report

Per cercare di ca(r)pire le angosce e le speranze della nostra coppia, due emissari di Help Baggiani hanno portato a cena Umberto e Alessandra alla Trattoria Da Nando, a Mortegliano (Ud).
Cena a base di tartufo perchè Umberto ne è ghiotto e discreta selezione di vini per facilitare la favella.
Elenchiamo solo quello che i nostri emissari si ricordano di avere bevuto:
- champagne Bruno Paillard
- charodonnay Lis Neris Sant'Furosa
- Vitiano Falesco Umbria
- Barolo Chinato Cappellano
- Ron Zacapa 25 anni
e terminato centellinando
- aceto di Buttrio 30 anni
- aceto tradizionale di Modena 400 anni.

Bene, cosa è emerso dalla serata?
Questi sono al momento i problemi per i quali Umberto e Alessandra vorrebbero trovare aiuto, anche tramite gli amici che leggono Help Baggiani!:

1) Innanzitutto è stato chiarito che il portico non si farà più, bensì il portone d'ingresso sarà all'interno di un'arco (e così anche sul retro della casa). Bene, il dilemma che arrovella sopratutto Alessandra riguarda proprio come fare questo portone. Lei vorrebbe che l'arco venisse chiuso da una vetrata con una porta. Così pure anche sul retro della casa che dà sul bosco.

2) L'entrata, Se guardate la planimetria del piano terra, vedrete che questa è per gran parte costituita da un'unico grande spazio nel quale si trova la cucina. Per Umberto e Alessandra quello deve essere il centro della casa, dove si ricevono gli amici, si beve un'ombra, si mangia, ecc...
Problema: come fare per evitare che chi entra veda subito la cucina? Fare una specia di muretto o che altro?
Cercate di dare delle idee alla nostra coppia.

Ad un certo punto il discorso è caduto sulla difficoltà nel gestire il giardino e qui Baggiani ha fatto un'affermazione molto forte: "la casa non deve essere una costrizione, altrimenti la si cambia". Al che Alessandra ha strabuzzato gli occchi, non sicura di avere compreso quello che aveva appena sentito.
"Ma allora non è la nostra casa definitiva?" ha esclamato al marito.
E Umberto ha ribadito "Niente è definitivo, esiste anche il divorzio dalla moglie, bisogna sempre tener conto dei cambiamenti che la vita ci riserva".
Sbigottimento di Alessandra e attimo di silenzio. Per fortuna è arrivata un'insalata di porcini e tartufo ed apparentemente la questione è finita lì.

Poi i due Baggiani hanno raccontato i primi episodi spiacevoli ma comici della loro esperienza con la costruzione della casa.

Umberto ha detto di avere inviato ancora a settembre una raccomandata a Telecom perchè togliessero un cavo telefonico che passava sulla proprietà e che impedirebbe alla gru di operare.
Non avendo ricevuto ancora nessuna risposta, ai primi di novembre ha telefonato alla Telecom di Mestre che, e dopo vari "reindirizzamenti", gli dicono che competente è la Telecom di Treviso e in particolare tale ing. Di Dio.
Il dialogo - così come raccontato da Baggiani - si è svolto pressapoco in questo modo:
U.B. "Pronto, parlo con l'ing. Di Dio?"
D.D. "Si"
U.B. "Senta, la chiamo per una raccomandata che vi ho inviato ai primi si settembre..."
D.D. "Non saprei..."
U,B. [innervosito]"Ma come, mi hanno detto di parlare con lei, è l'ing. Di Dio?"
D.D. "Si, mi faccia cercare. Ah si, ecco ci è appena arrivata"
U,B, [molto innervosito]"Come vi è appena arrivata, l'ho spedita a settembre..."
D.D. "A me l'hanno consegnata ora. Comunque, quanto grosso è sto cavo?"
U.B. [incredulo]"Ma sto parlando con l'ING. Di Dio?"
D.D. "Si, sono io..."
U.B. [alterato]"Ma allora cosa cazzo chiede a me com'è sto cavo, mandi qualcuno a vedere, che cazzo ne so io dei cavi della Telecom!!!"
D.D. "Era tanto per guadagnare tempo..."
U.B. [molto alterato]"Senta mandi una squadra quanto prima a togliere sto cavo!"
D.D. "Si, alla prima occasione..."
U.B. [incazzato]"Alla prima occasione? Ascolti, INGEGNERE, noi la settimana prossima cominciamo i lavori. Se c'è ancora quel cavo lo buttiamo giù. Buongiorno."

Antonella invece racconta che è stata mandata dall'architetto all'ASL per pagare il cosidetto contributo per esame progetto.
Va alla cassa con in mano un fascio di carte già predisposte che l'architetto le ha dato, ma gli dicono che deve andare al primo piano.
Sale, ma non c'è nessuno. E' la pausa caffè.
Gira per gli uffici, ma chi c'è non sa aiutarla.
Dopo un'ora decide di andarsene e all'uscita trova un conoscente che le chiede cosa faccia lì.
Lei gli spiega il motivo e questo gli dice che si paga "tranquillamente" alla cassa.
Torna alla cassa, stavolta c'è qualcuno che le accetta il pagamento.
Sono 67,00 euro.
Paga con il bancomat, ma il cassiere si confonde con gli zeri e le fa pagare 00,67 euro.
Si accorge e torna a chiederle il bancomat, ma non riesce a fare il conto per capire qunto ora deve pagare, detratti i 67 centesimi appena pagati.
Antonella perde la mattina all'ASL ed esce sfinita.

E siamo solo all'inizio, i lavori devono ancora iniziare...
Aiutiamoli 'sti Baggiani, architetti, rispondete al loro grido d'aiuto!

Thursday, November 07, 2002


Report

E' stata inserita la sezione disegni, con le planimetrie e tutti i disegni al momento disponibili.

Wednesday, November 06, 2002


Report

Molti ci hanno chiesto, dopo tante settimane di cazzeggio (lo ammettiamo), quando avremmo pubblicato i disegni e le planimetrie della futura casa Baggiani.
Finalmente li abbiamo!
Tra breve inseriremo un'apposita sezione, nel frattempo ecco in anteprima il disegno dell'attuale fabbricato e, sotto, lo stesso disegno con la sovrapposizione del progetto della nuova casa.




Dobbiamo dire che i disegni in nostro possesso stanno per subire alcune modifiche, naturalmente riguardano il maledetto portico.
Intanto gustatevi questi perchè, lo abbiamo ormai capito, i tempi di Baggiani sono un po' dilatati.
Con questi disegni - citando Tarkowsky - stiamo entrando nella Zona, in questo luogo misterioso recintato dalle Autorità dove la polizia spara a vista su chiunque tenti di penetrarvi.
E' un viaggio rischioso, siamo degli Stalker...

Tuesday, November 05, 2002


Un brindisi per Baggiani

da Marco Lavezzi

Come sempre siete grandi!!!!
Il filmato teaser di Baggiani che balla con le VELINE e' fantastico!
Ma a Capodanno cosa succede? Fate una festa delle vostre?
C'e' una nutrita schiera di ammiratori che vorrebbe partecipare la sera
dell'ultimo dell'anno ad una festicciola dalle vostre parti.... tipo sesso,
droga e disegni della casa di Baggiani, cosa ne dite?
Siamo 2 da Milano e 2 da Bologna, fateci sapere - in totale 2 donne e 2
uomini - accettiamo scambio di coppie - no giochi sado maso.

A presto
Un ammiratore

Un ammiratore ottimista. Tu pensi che Baggiani quest'anno vedrà il panettone?


Ma quello che mi chiedo

da Debora Tresoldi

a parte dove comprate la roba, perchè sembra molto buona...... ma i vostri allievi e studenti le vedono queste cose, le sanno????? no perchè se no si può fare qualcosa per renderli edotti...
bacetti
Pallina

Cara Debora, non capiamo il senso di questo intervento, sopratutto il riferimento agli allievi e studenti. Help Baggiani! non ha niente a che fare con gli studentelli...

Monday, November 04, 2002


Il video di Help Baggiani!

Umberto Baggiani si è prestato (consapevolmente?) a girare il video che diventerà lo spot promozionale di Help Baggiani!
Hanno collaborato grandi personaggi del calibro di Bob Kos (regia) e Sam Zapiri (audio) che hanno lavorato bene finchè c'erano ancora bottiglie di cabernet. Poi li abbiamo riportati a Tessera stesi. Intanto Umberto e Alessandra continuavano a ballare...
Demenziale, ma tutta la truppa si è divertita da morire (il backstage lo testimonia).
In anteprima (e con un po' di pazienza) potrete vedere lo spot nella sezione VIDEO.