Help Baggiani!


dimora.gif




Il calendario 2003








Elettrosmog
Cosa deve fare Baggiani?

Far crescere l'edera sul traliccio
Mettere una carica esplosiva
Assumere l'avv. Ghedini
Utilizzare il traliccio per il jumping
Vendere la casa a H3G


Current Results

Help Baggiani gadgets!
Quali di questi gadgets vorresti trovare a Natale?

Il calendario di Umberto e Alessandra
Il DVD con i video di Help Baggiani!
Il salvadanaio con la faccia di Umberto
Il plastico incendiabile
L'agenda 2003-2006
Il coltellino salta metal detector
La stress ball con la faccia di Umberto
Il poster di Umberto piccino


Current Results
Umberto Baggiani all'Elba
Ha fatto bene ad andarsene?

Si, se avessi la moto lo farei anch'io
Si, ma con veri motociclisti
No, non si lascia Antonella da sola
No, dovrebbe occuparsi della casa


Current Results

NoDialer.gif

Sunday, July 13, 2003


La prossima festa a casa Baggiani

Settembre fa presto ad arrivare, e dobbiamo dare qualche idea ad Umberto e Antonella per la festa di settembre (ancora non c'è una data precisa).
Abbiamo preparato questo sondaggio, per capire l'orientamento di chi sta pensando di essereci.






La prossima festa
Come la vorresti?



Current Results




Tuesday, July 01, 2003


Report: la fradicia frasca dei Baggiani

La prima inaugurazione di casa Baggiani è stata un grande evento!

shoei.jpg

Dobbiamo dire che i presupposti meteo non sembravano far presagire nulla di buono nè per la stessa festa nè per il futuro della casa dei Baggiani.
Infatti, dopo mesi di totale siccità, nella notte tra sabato e domenica è caduta una pioggia insistente e copiosa che ricordava le peggiori gionate autunnali.
frasca1.jpg
Alle 7 del mattino i piu' pessimisti pensavano addirittura ad un rinvio.
Invece, con il passare delle ore un sole splendente ha cacciato ogni nefasta previsione.
E la festa ha avuto inizio.
Durante la notte un gruppo di incursori di Help Baggiani! (evidentemente appartenuti un tempo a Greenpeace) si è arrampicato sulle impalcature del lato sud della casa è ha steso uno striscione per rendere ben visibile il luogo dell'happening.
Baggiani il giorno prima si era fatto un culo cosi' (insieme ad un gruppo di amici) per rendere praticabile una buona parte del bosco, portare tavoli e panche per una settantina di pesone ed allestire le griglie. E di buon'ora la domenica mattina ha iniziato a preparare il fuoco.
La birra è stata fornita da Dario Pisani, il titolare della Agribeer di Sauris.
E cosi' alla fine se ne sono andati circa 300 litri di birra, pilsen e rossa, ed era una gioia vedere i fusti vuoti venire rapidamente sostituiti dai nuovi.
Verso le 14 Umberto aveva già preparato una grigliata per una sessantina di persone che nel frattempo se ne stavano amabilmente a conversare, comodamente sedute ai tavoli preparati nel bosco.


















E da quell'ora è stato un continuo arrivo di persone, chi attratto dallo striscione, chi dal fumo del fuoco che si elevava nel cielo, chi infine dalla bellezza della casa e del luogo.
Cibo in quantità, la giornata che si era fatta bella, il bosco, cosa volere di più?
E i fusti di birra terminati continuavano ad essere sostituiti.


Che fortuna avere come amico il titolare di una fabbrica di birra!
A metà pomeriggio quasi tutti i presenti si erano virtualmente già fottuti tutti i 20 punti della patente.
Particolarmente felice appariva l'Architetto, che ad un certo punto ha dato vita ad una specie di ballo tribale, non si capisce se dovuto alle terapie del team di psicologi che l'Ordine degli Architetti gli ha messo a disposizione da quando lavoro per i Baggiani, oppure semplicemente sia stata una danza liberatoria favorita dall'essersi improvvisamente reso conto che tra poco la casa sarà ultimata e potrà tornare alla sua normale vita di architetto.


















Alessandra, da perfetta padrona di casa, era disponibilissima a far visitare quello che fino a poco tempo fa era un vetusto rudere, e raccontare le soluzioni architettoniche finora decise e quelle ancora in divenire.
Conosce uno ad uno i quasi 15.000 mattoni vecchi utilizzati, ed anzi ancora adesso che già sono stati posati utilizzando la migliore malta antica in commercio, chiede se non sia il caso di spostarne uno in un punto diverso del muro che lo valorizzerebbe meglio...

Abbiamo notato Alessandra far iniziare un giro guidato ad un gruppo di amici verso le 17, i quali sono usciti dalla casa solo verso le 18 e 30, visibilmente stravolti. Si sono avvicinati alla spina della birra e non si sono più mossi finchè il buio ha permesso loro una fuga silenziosa quanto pavida.
A metà pomeriggio c'è stata l'mprevista esibizione dei Professionals, uno dei gruppi blues più conosciuti nel Nord-Est che (casualmente) avevano con sè gli strumenti e qualche cavo elettrico.
Hanno cosi' improvvisato una session che ha fatto vibrare i presenti (e anche qualcuno fermatosi a fare benzina alla vicina area di servizio autostradale) fino quasi al tramonto.
E anche qui Baggiani ha fatto la sua parte, sostituendo le griglie con l'armonica, ha contribuito a far scatenare gli ospiti in balli che avrebbero voluto imitare quelli antropologici dell'Architetto...
Che uomo questo Baggiani!
E l'altra sorpresa è stata a) la presenza dell'aiuto-Architetto che b) ha tirato fuori (casualmente) il flauto e c) si è unita a quel che restava dei Professionals per una session che avrebbe fatto cadere la barba a Ian Anderson.
All'imbrunire solo pochi se n'erano andati. L'impegno morale era di finire l'ultimo fusto.

Ma terminato anche quello, c'erano altre bottiglie di vino.
Cosi' Umberto ha invitato gli ultimi amici, quelli per i quali l'impegno morale era sacro, ad "entrare in casa" e rischiarati dalla luce post-moderna di un frigo finire questo sporco lavoro.
Prima pero' dell'entrata in vigore del Decreto Legge 151 il cantiere era stato regolarmente abbandonato, chiudendo questo primo happening Baggianico.
Le altre foto di questa indimenticabile giornata le trovate nell'apposita sezione Frasca.
Per fortuna i lavori non sono ultimati, anzi sono previsti ancora lunghi mesi di cantiere per rendere l'interno della casa cosi' come Umberto e Alessandra vogliono.
Quindi possiamo prevedere ancora molte altre feste, ancora più coinvolgenti di questa.
La prossima sarà comunque a settembre. Cominciate a prenotarvi. Vorremmo che vi partecipassero ancora più amici di Help Baggiani!, primo tra tutti Bruno di Giornale di Cantiere i cui suggerimenti hanno permesso di vedere il lato oscuro di casa Baggiani.
D'altra parte, Umberto e Alessandra non hanno sempre sostenuto di volere questa grande casa per dividerla con gli amici?

shoei.jpg